Hai presente quei discorsi interessantissimi che fai tra te e te tipo mentre stai guidando, e ti circondi di un’aura di genialità incompresa, rimpiangendo che non ci sia un megafono direttamente collegato col tuo cervello per gridare al mondo la tua grandezza?

Questo spazio nasce innanzitutto perché, mettendoli nero su bianco, ho modo di ridimensionare il mio ego e ricordarmi che anche la cosa più brillante che mi viene da dire, nel migliore dei casi è una cazzata tremenda.

E poi ci sono anche un po’ di cose che faccio nella vita, tipo leggere, parlare di libri, vendere libri, occasionalmente viaggiare e tornare a casa con dei libri.

Sono un esemplare più unico che raro di Beatrina Incorporella, bionda per vocazione, pirla di natura, sarcastica per autoconservazione. Condivido i miei anni migliori e la mia collezione di nani da giardino con un Orso a pelo corto. Il mio sogno è vivere in un mondo ideale in cui ho sempre il rossetto a posto, la gente che mi piace intorno e posso mantenermi leggendo libri e degustando carboidrati.

Drama queen dalla memoria elefantina, Dio perdona, io eventualmente anche ma te lo faccio pesare tantissimo.

Figlia di mamma Scopella e papà Nello, mi aggiro per le strade della capitale sabauda in cerca di gossip e prosecco.

Animale totemico: lo struzzo.


Ho anche scritto dei libri che puoi acquistare qui:

L’amore si impara leggendo per Sperling & Kupfer

Tipe da stadio per Zandegù

Prova a prenderle per Zandegù

Raccontarla giusta per Zandegù