a che serve la vita?

Avete mai voluto bene a una persona che non se ne voleva? Siamo tutti figli di un grande malinteso, quello che l’amore, il vero amore, sia la panacea universale di tutti mali. In realtà, nella maggior parte dei casi, l’amore non basta un cazzo. Una vita come tante non è un romanzo come tanti. Ho aspettato molto leggerlo, non, come si potrebbe pensare, perché la sua mole (1091 pagine) mi...

il dritto di essere chi vuoi

E così sappiamo chi è Elena Ferrante. I suoi lettori, a dirla tutta, secondo me lo sapevano già: una scrittrice amata, una narratrice impeccabile, la costruttrice di un mondo popolato di figure che restano a lungo nella tua coscienza a raccontarsi. Di tutto il clamore, a me resta l’amarezza: preferivo il mistero. Ricordo lo scambio su whatsapp quest’estate con la mia amica di Belgrado, il suo aver letto “L’amica geniale”...

Racconta di ciò che sai, dicono

Sto leggendo tantissimo. Giuro. Forse è per questo che non scrivo una mazza. Eppure, in teoria, la lettura è un esercizio fondamentale per la scrittura: lo dico sempre. E invece. Il fatto è che leggere ti butta addosso secoli di genialità a cui sei completamente impreparata. A che serve raccontare delle tu tonsilliti di bambina, quando non potrei mai eguagliare le atmosfere del rione di Elena Ferrante? Quale tetralogia fantasy ambientata...

In cerca del lieto fine

A me piace il lieto fine, va bene? E lo so che non sono cool. Sono figlia di quella generazione adolescenziale i cui cantanti si suicidavano, il cinismo e il muso duro sono state le regole non scritte di un’intera giovinezza. Adesso è inutile che limoniamo mini pony per lavarci la coscienza. Abbiamo passato i primi venticinque anni della nostra vita a perculare quelli che ridevano tacciandoli di infermità mentale, superficialità,...

Libri, rose e biciclette.

  Oggi lasciate che vi dica una cosa sul serio. Sarà che è morto Gabriel García Márquez, sarà che ricordo l’amore e la gioia per quel Cent’anni di solitudine della biblioteca letto nell’afa dei pomeriggi in Grecia e ricomprato di corsa al Banco di Via Garibaldi non appena tornata a Torino. Le piccole librerie indipendenti si supportano solo ed esclusivamente in un modo: comprandoci dei libri. (Toh, ve lo metto pure...

I nomi dei bambini.

Ho fatto una breve incursione alle elementari, un paio di settimane fa. Diomio, come cambiano i nomi dei bambini. Ti trovi circondata di questi esserini buffi e sghembi, con i piedi storti nelle simil- all star di Violetta o Cars, con i grembiuli customizzati e le toppe improbabili sui pantaloni della tuta. Ti chiamano tutti “maestra” anche se maestra non sei, che è comunque meglio di Signora, fatemelo dire. Quelli...