I’ll shake this world off my shoulders

Io, fotografata da Giorgio Violino

Prima o poi ci riprenderemo la notte, te lo giuro. Le luci che si accendono come una festa a sorpresa mentre camminiamo sul marciapiede. Il marmo freddo di un gradino sotto il culo gelato, le gambe tese nella brezza fresca di una notte d’estate. Ti giuro che riavremo i prati verdi dei parchi dei diciott’anni, le zanzare, il sudore sotto le ginocchia. Ti giuro che riavremo la birra calda in...