Adrimer

[Disclaimer: l’hotel Adrimer esiste veramente, anche se non ci sono mai stata. La borsa gialla anche, l’ho vista su una spiaggia un pomeriggio di luglio, tra un lettino e un ombrellone, mentre la sua proprietaria non c’era. Il resto me lo sono inventato]. Nel sogno, corre. Corre sempre. A volte con gioia, a volte, più spesso, terrorizzata. Corre sul bordo di un promontorio, e guarda giù, e a volte, sempre...

11/09/01

  (Questo è il racconto che ho scritto come esercizio per il corso di narrativa che sto seguendo – con il vate Marco Lazzarotto ai comandi, sotto la sacra egida di Zandegù. Le due ore del mercoledì che passo in quell’aula sono sempre nella top ten della settimana). Ho 21 anni, due treccine e una giacca rosa di Fiorucci, nuova. Sono seduta sugli scalini di casa, fuori dal portone, la...