I Nelli alle Crociate

[Questo post è sponsorizzato da Metodo Gattini. Per saperne di più, fai finta di niente e aspetta che passi]

A casa mia, ci piace l’enigmistica.

Da generazioni: non ricordo di aver mai vagato per casa di mia nonna Banana senza imbattermi in qualche Settimana Enigmistica o Domenica Quiz compilata da più mani diverse.

Noi bambine cominciavamo con i classici: unisci i puntini, colora gli spazi, disegna i baffi a Gabriella Golia in copertina. Trova le differenze, risolvi le indagini di Leo, personalizza le barzellette, contrassegnando con una freccia i personaggi della famiglia corrispondenti. Tipo: generalmente la tettona svampita sull’isola deserta era qualche fidanzata (o ex) di mio zio Bobo, la moglie col mattarello mia nonna, il travet vessato mio papà e mia mamma la spendacciona carica di pacchi. Più varie ed eventuali.

Dei quesiti della Susi, a memoria d’uomo, nessuno ci ha mai capito una mazza, anzi, a volte se ne disquisiva tra il cotechino e il purè e mai una volta che fossimo tutti d’accordo.

Con il tempo e l’esperienza, ho scalato le vette degli schemi semplici, e, ad oggi, faccio un solo tipo di cruciverba: quelli ermetici. Triploverbi, cruciermetici con trasferimenti, megaermetici, però quelli. Per questo, ad oggi, il mio giornalino preferito, con buona pace dei puristi, è la Domenica Quiz Mese, che ha tanti tanti ermetici, e tutto il resto chissene.

Di recente, ho imparato a fare l’ensoverba, ma non so ancora se sarà un amore duraturo.

Mi rendo conto che sto toccando punte di sfiga inaudite, ma, whatever.

Dei rebus non ci ho mai capito una sega, per inciso: questo per dire che, quando qualcuno prova ad appiopparmi dell’intelligenza fuori luogo a causa di questo mio guilty pleasure, ci tengo a precisare che gli enigmisti veramente intelligenti sanno fare i rebus, e io no.

[Nemmeno gli anagrammi. E il sudoku. Non sono brava neanche ad essere nerd].

Della Settimana Enigmistica prediligo le cornici concentriche e il bersaglio: ma gli ermetici della Domenica Quiz per me restano il top.

La vera campionessa, comunque, è mia mamma.

Mia mamma è così spavalda che fa le parole crociate a penna.

Provo un brivido a metterlo così, nero su bianco. Io solo matita e gomma e frequenti cancellature e grandi porconi. Mio papà anche. Sulle matite poi si può aprire una grande parentesi.

Le matite, a memoria storica, dai tempi di mia nonna Mary, non si buttano. Si usano finché sono sono lunghe pochi millimetri, che per scrivere devi tenerle fra le unghie e puoi temperarle solo con attrezzi da cesellatore medievale, e poi si ripongono in apposite scatole, dove stanno a riposare finché i tuoi eredi non le ritroveranno. Se i tuoi eredi hanno più buon senso di te, le butteranno.
Ovviamente, essendo il patrimonio genetico quel che è, i tuoi eredi non le butteranno. Rimpolperanno le scatole di nuovi cadaveri di matitina e le lasceranno lì, in attesa che gli archeologi del futuro le ritrovino e si domandino come e perché.

Io ho una pericolosa tendenza alla conservazione delle matitine. Il gene Scopello ha annacquato l’istinto, ma non troppo. Inutile dire che l’Orso mi schernisce non poco, quando mi vede impugnare una matitina tra pollice e indice cercando di temperarla, in evidente spregio a tutte le leggi della fisica.

La regola inoppugnabile dell’enigmistica chez Incorporelli, è che le risposte non si cercano su Google. Mai. Forse solo di nascosto a tarda notte chiusi in bagno, sudando, con enormi sensi di colpa.

Puoi chiedere un aiuto a chi ti sta accanto, fare sondaggi fra i conoscenti, telefonare alla zia ex professoressa – che è un po’ una versione beta di Google, a ben pensarci. Il codice d’onore dell’enigmista lo consente, ma ricorrere al motore di ricerca dell’Intenet è un’onta, che nessuna gomma può cancellare.

In caso di disperazione, babbo Nello ricorre all’enciclopedia, quella di carta in seicento volumi. Scartabella, suda, ravana fra le definizioni e scopre informazioni casuali che non c’entrano niente con la soluzione ma che ricicla poi in occasioni mondane. Fingendo tra l’altro che siano informazioni alla portata di tutti, e ignorante tu che non lo sai.

Ecco una sua frase tipo:

“Ma come, non sai che cos’è un succiacapre? Ma dài! Il nottolone! Ma insomma!”.

Quando il superermetico è finito, io generalmente ho tre tipi di risultati:

  1. parole che so, che ho intenzionalmente scritto e che corrispondono a realtà
  2. parole che sono chiaramente sbagliate e non esistono, tipo “abursalengo”
  3. parole che sono sicura siano sbagliate, ma che a quel punto vado a controllare nelle soluzioni e scopro essere giuste. Lì le googlo, pensando “così la prossima volta lo so”, ma tipicamente, la volta dopo, mi sono di nuovo dimenticata che cosa vuol dire “trozza” o “saluen” o “comneni” e quindi ciccia

Forse è proprio a causa di questi epiloghi reiterati che sono affezionata all’enigmistica: mi diverte, mi intrattiene, e mi sembra anche paradigmatica di un po’ tutti gli ambiti della mia esistenza.

Annunci

8 pensieri su “I Nelli alle Crociate

  1. speranzah ha detto:

    Io adoro le matite nuove e le colleziono. Le uso e prima di temperarle e le metto in una scatola . Niente di froidiano, disse infatti, che a volte una matita è solo una matita.
    Bella questa passione comune a tutta la famiglia.

  2. erodaria ha detto:

    la Settimana Enigmistica e Domenica Quiz sono un denominatore comune di molte routine, anche di una parte della mia famiglia. Io sono appassionata di rebus, ma affronto solo i classici. Anarebus, rebus a rovescio, intersio e compagnia bella non li affronto per paura dell’ignoto e della débacle. Ah, sì, anche questa è un paradigma della mia esistenza 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...